Credito d'imposta per investimenti in pubblicità

La manovra correttiva 2017, D.L. 24 aprile 2017 n. 50, ha introdotto un credito di imposta per le spese pubblicitarie sostenute da parte di imprese e lavoratori autonomi

Il credito di imposta per gli investimenti pubblicitari si configura quale nuovo e ulteriore strumento che nel piano di sostegno all’economia industriale messo a punto dal Governo si pone l’obiettivo di supportare le imprese facendo leva su specifici incentivi volti ad agevolare gli investimenti in attività promozionali, in particolare di tipo pubblicitario.

La manovra correttiva 2017, D.L. 24 aprile 2017 n. 50, ha introdotto un credito di imposta per le spese pubblicitarie sostenute da parte di imprese e lavoratori autonomi, il cui valore superi di almeno l’1% gli analoghi investimenti effettuati nell’anno precedente su:

- stampa quotidiana e periodica;

- emittenti televisive;

- emittenti radiofoniche locali, analogiche o digitali.

 

Il valore del credito d'imposta è pari al 75% degli investimenti incrementali effettuati ed è elevato al 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative. Sarà utilizzabile in compensazione.

 

Come fare per accedere al credito?

Al momento non sono ancora disponibili le modalità di attuazione di tale credito di imposta, nonché i criteri specifici di ammissibilità od esclusione, elementi che saranno definiti a breve attraverso un decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Ciò che è certo è che sarà comunque necessario presentare una istanza al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri.

 

Forti dell’esperienza pluriennale maturata in ambito di editoria e consulenza tecnica relativa a sovvenzioni pubbliche e sgravi fiscali (es. credito d’imposta per attività di R&S, accesso a fondi europei, iper e super ammortamento ecc.), lo Studio Alberto Taddei e ABC Europe si propongono quali partner qualificati per l’espletamento di tutte le pratiche attinenti questa nuova opportunità di credito d’imposta.

leggi di più

Tecnologie 4.0 e iperammortamento

Desideri verificare se il tuo bene è iperammortizzabile al 250%? Compila il form per una verifica preliminare del tutto gratuita.

Secondo i dati della School of Management del Politecnico di Milano, l’insieme dei progetti 4.0 nel 2016 ha generato un impatto sull’economia pari a 1,7 miliardi di euro, che probabilmente quest’anno sono destinati ad aumentare grazie al beneficio del c.d. “iperammortamento”, misura che è stata introdotta dal Governo con la legge 232 dell’11 dicembre 2016 (legge di bilancio 2017).

Nel concreto il provvedimento, oltre ad aver prorogato la disciplina del superammortamento, si propone di agevolare gli investimenti in macchine, sistemi e componenti che possano definirsi intelligenti e interconnessi. Se conformi a tali requisiti, gli investimenti effettuati possono godere di un ammortamento maggiorato del 150%, il che si traduce in un notevole risparmio di imposta, che dal 24% passa al 60% (si veda la tabella di cui sopra).

leggi di più

I costi indiretti aziendali: spesso trascurati eppure importantissimi

Che priorità dà la vostra azienda ai costi indiretti? A gestirli è l'ufficio acquisti o la direzione generale? Ritenete che alcune voci di spesa siano eccessive?

 

ContactValue, in collaborazione con ERA, sta conducendo una survey volta a comprendere come le aziende in Italia gestiscono i costi indiretti e che percezione hanno del loro impatto sul business.

 


leggi di più

ContactValue, la lead generation per il mondo del b2b

Tutti dicono di fare lead generation, ma generare "hot lead" nel mondo b2b è affare ben diverso del b2c. Sapete come farlo efficacemente?

Cos'è ContactValue?

E' il servizio di lead generation per le aziende b2b che vogliono affiancare alle loro azioni di marketing un nuovo ed efficace strumento per la ricerca e l'attivazione di nuovi clienti con costi certi e risultati sicuri.

ContactValue è diverso da qualsiasi altro servizio di lead generation, perché nasce espressamente per il mondo delle aziende che operano in ambito b2b.

 


leggi di più

Nasce Eureka, il nuovo magazine per l'Industria 4.0

Le riviste non sono tutte uguali... o per lo meno le altre sono tutte uguali. Eureka nasce con una mission ben precisa: "fare la differenza"

 

Parte con il 2017 la nuova sfida editoriale targata Open Factory Edizioni. Si chiama Eureka ed è un bimestrale che intende affrontare le grandi tematiche della moderna automazione industriale a cui, alla luce dei rivoluzionari e oramai pervasivi concetti di Industria 4.0, nessuna organizzazione, nessuna fabbrica, nessun impianto può fare a meno di guardare. 


leggi di più