10 trucchi per usare LinkedIn efficacemente

Gianluigi Bonanomi, formatore e noto esperto in materia di social, nonché giornalista e autore di numerosi best seller in tema di informatica e tecnologie digitali, offre ai lettori di questo blog un videocorso LinkedIn gratuito in 10 videopillole da 2 minuti l'una.

LinkedIn è il social professionale per eccellenza, lo strumento che tutte le agenzie di selezione del personale, gli uffici HR e i cacciatori di teste spulciano per verificare il profilo e le attitudini del candidato che si accingono ad esaminare.

Per chi non ha un sito personale, o usa facebook pensando sia la stessa cosa, LinkedIn è lo strumento migliore e più efficace per farsi conoscere in ambito professionale, fare networking, cercare nuove opportunità lavorative. Spesso, però, non lo usiamo adeguatamente e, soprattutto, nel modo corretto.

leggi di più

Iperammortamento e interconnessione: in alcuni casi basta la comunicazione monodirezionale

L'ultima circolare direttoriale del MISE, emanata il 1° agosto 2018, contiene una serie di chiarimenti sulle specifiche di interconnessione relative a macchine "semplici", quali trapani, segatrici ecc. Queste ultime basta che trasmettano dati in uscita per soddisfare il requisito dell'interconnessione

A differenza di alcuni siti e giornali (alcuni anche autorevoli) che avevano contribuito erroneamente a dare notizia del decadimento del requisito dell'interconnessione per alcune tipologie di beni strumentali iperammortizzabili, iniziamo con il dire che l'interconnessione è e rimane un pilastro fondamentale del modello organizzativo Industria 4.0. Pertanto, qualsiasi bene strumentale per essere portato in iperammortamento deve soddisfarlo come da requisiti di legge.

Per alcune macchine, la cui operatività prevede operazioni del tutto ripetitive e determinate, il Ministero dello Sviluppo Economico ha tuttavia fatto sapere che il concetto di interconnessione può essere diversamente interpretato, fermo restano il fatto che esso resta sempre valido e assolutamente necessario.

 

leggi di più

Sei pronto per la e-fattura? Ecco cosa c'è da sapere

Dopo la proroga della fatturazione elettronica per gli acquisti di carburante, aziende e privati si stanno preparando alla grande rivoluzione digitale che avrà luogo dal 1° gennaio prossimo. Fabrizio Lupone, consulente di rilievo nazionale in tema di fatturazione elettronica, ha tenuto recentemente un webinar in cui ha illustrato tutti i dettagli della nuova procedura.

- Come ricevo e visualizzo la e-Fattura quando faccio rifornimento di carburante?

- Come redigo e recapito la e-Fattura ai miei clienti?

- Cambiano le tempistiche di trasmissione delle e-Fatture immediate e differite?

A questa e molte altre domande ha risposto Fabrizio Lupone, consulente esperto e formatore in materia di Digitalizzazione dei processi e Fatturazione Elettronica, docente all'Università di Macerata e componente, accreditato in qualità di esperto, del  Forum Nazionale sulla Fatturazione Elettronica ed e-Procurement, istituito con decreto 12 dic 2011 e coordinato dal MEF Ministero Economia e Finanza e da Agenzia delle Entrate.

 

leggi di più

Il 1° luglio parte la fatturazione elettronica. Ma le incognite della e-fattura sono ancora molte

Analogamente a quanto già accade da alcuni anni per i rapporti intercorrenti con la Pubblica Amministrazione, dal 1° luglio prossimo scattano i primi obblighi di adozione della fatturazione elettronica per alcuni soggetti.

Questa prima scadenza anticipa quella, decisamente più importante, del 1° gennaio 2019, data dalla quale le aziende avranno l'obbligo di gestire tutti i loro movimenti di fatturazione in cosiddetta ottica FE-B2B, ovvero di Fatturazione Elettronica Business To Business. 

Le incognite che aleggiano su questa tanto discussa riforma sono però molte, a partire dalla sua reale entrata in vigore il prossimo luglio. Lamentando disinformazione, mancanza di app e, in sostanza, una grande approssimazione, già i benzinai sono scesi sul piede di guerra e hanno minacciato di indire uno sciopero il prossimo 26 giugno. 

leggi di più

Beni sotto i 500mila euro: vale l'autocertificazione ma...

"Io sottoscritto dichiaro che il mio bene è a norma 4.0". In molti sono convinti che basti una semplice dichiarazione sostitutiva di atto notorio per adempiere agli obblighi documentali ai fini dell'iper ammortamento. Ebbene, così non è. Il chiarimento è contenuto nella circolare MISE n. 547750 del 15.12.17

Purché non siano parte di un impianto o porzione di impianto, nel qual caso ai fini dell’iper ammortamento i beni perdono la loro singolarità e devono essere valutati complessivamente, i beni strumentali al di sotto dei 500mila euro non sottostanno all’obbligo di ricorrere per sancire l'attestazione di conformità ai requisiti di legge alla perizia giurata o alla dichiarazione rilasciata da un ente di certificazione.

 

Alla luce di ciò, molti ritengono che basti solamente produrre una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (art. 46 DPR 445/2000) in cui il legale rappresentante dell’azienda dichiari che l’investimento soddisfa i requisiti della legge sull’iper ammortamento.

leggi di più