Un incontro in presenza per spiegare i contenuti della bozza del decreto attuativo Transizione 5.0

Venerdì 21 giugno, dalle ore 09.30 presso la sede Modula SpA di Salvaterra di Casalgrande (RE) Studio Taddei e We and Tech saranno protagonisti di un incontro volto a illustrare i 23 articoli della bozza del decreto che reca le modalità attuative della disciplina Transizione 5.0

 

INVITO ALL'INCONTRO GRATUITO

 

Transizione 5.0: l’innovazione è digitale, green e verticale

 

Approfondimenti sul Piano Transizione 5.0 e sugli investimenti ammissibili alla fruizione del credito d’imposta

 

21 giugno, dalle ore 09.30

c/o la sede di Modula a Salvaterra di Casalgrande (RE)

 

L'evento è in presenza. Registrati subito.

I posti sono limitati.

leggi di più

La bozza del decreto attuativo di Transizione 5.0

Oggi è circolata la bozza del decreto attuativo emesso dal MIMIT di concerto con il MEF che reca le modalità attuative della disciplina di cui all’articolo 38, del decreto-legge 2 marzo 2024, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 aprile 2024, n. 56, che istituisce il Piano Transizione 5.0 e i relativi benefici sotto forma di credito d'imposta

Il ministro Adolfo Urso aveva detto che a giugno il decreto sarebbe stato emesso e, forse, tra poco ci siamo.

E' infatti circolata oggi la bozza del decreto attuativo di Transizione 5.0, che consta di 23 articoli in cui vengono stabilite le modalità attuative del Piano con riferimento alle modalità e ai termini di trasmissione delle domande e delle comunicazioni, ai criteri per la determinazione del risparmio energetico conseguibile mediante gli investimenti, ai costi massimi ammissibili e alle procedure di fruizione del credito d’imposta.

 

leggi di più

Certificazione delle attività di Ricerca, Sviluppo, Innovazione Tecnologica, Design e Ideazione Estetica

La certificazione esplica effetti vincolanti nei confronti dell’Amministrazione finanziaria (quindi non può essere contestata) in relazione alla qualificazione delle attività inerenti a progetti o sottoprogetti di ricerca e sviluppo, di innovazione tecnologica e di design e ideazione estetica.

Finalmente ci siamo (o quasi).

Lo scorso 5 giugno il MIMIT ha rilasciato il decreto direttoriale a firma di Roberto Esposito (Dirigente Divisione XIV) e Paolo Casalino (Direttore Generale), in cui viene data indicazione dei modelli da utilizzare per la certificazione delle attività di ricerca, sviluppo e innovazione.

Il “quasi” a cui facciamo riferimento è relativo al fatto che mancano ancora le linee guida che, se i rumors sono veritieri, dovrebbero uscire settimana prossima. 

leggi di più

R&S e Innovazione tecnologica. Studio Taddei ha ottenuto l'iscrizione all'albo dei certificatori del MIMIT

Studio Alberto Taddei è ufficialmente accreditato all'albo del MIMIT (numero di iscrizione: 137) che elenca i soggetti abilitati al rilascio delle certificazioni attestanti la qualificazione delle attività di Ricerca, Sviluppo, Innovazione Tecnologica e Design, ai sensi del DPCM del 15 settembre 2023.

Siamo felici di informarvi che

 - Studio Alberto Taddei (numero iscr. 137) 

e la società partner

 - We and Tech srl (numero iscr. 177) 

hanno ottenuto l'accreditamento all'albo del MIMIT che elenca i soggetti abilitati al rilascio delle certificazioni attestanti la qualificazione delle attività di Ricerca, Sviluppo, Innovazione Tecnologica e Design, ai sensi del DPCM del 15 settembre 2023.

Ai servizi e alle consulenze tecniche offerte alle aziende in ambito di Transizione 4.0 e 5.0, Innovazione Digitale e Finanza Agevolata, da oggi si aggiungono quelli di certificazione delle attività che danno accesso ai Crediti d'Imposta per Ricerca, Sviluppo, Innovazione, Design (CIRSID).

leggi di più

Lunedì 29 aprile si sbloccano i crediti di imposta per gli investimenti transizione 4.0

Ieri, 25 aprile 2024, il MIMIT sul suo sito ha scritto che "Su indicazione del ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, è stato emanato il decreto direttoriale del Mimit riguardante la compensazione dei crediti di imposta per gli investimenti del piano Transizione 4.0 che definisce il contenuto e le modalità di invio dei modelli di comunicazione di dati e informazioni che le imprese devono fornire.

La data del 25 aprile gioca senz'altro un effetto particolare, visto che si tratta della Festa della Liberazione. Sarà forse per questo che il ministro Adolfo Urso l'ha scelta? 

Fatto sta che, come recitava un vecchio motto (non ci credo finché non vedo, ndr) attendiamo di capire che cosa sarà possibile scaricare come moduli  dal sito del GSE (Gestore Servizi Energetici), sempre che non vada in tilt.

leggi di più