Come fruire dei crediti d'imposta sul modello F24

Sono sei i codici che possono essere utilizzati nella sezione erario dei modelli F24 per compensare i tributi mediante credito d'imposta maturato a seguito degli investimenti in beni materiali e immateriali definiti dal piano Transizione 4.0 2020-2021-2022. Scarica la risoluzione 3/E dell'Agenzia delle Entrate del 13 gennaio 2021.

 

L’Agenzia delle Entrate ha diramato la risoluzione 3/E del 13 gennaio 2021 contenente le indicazioni relative ai codici tributo da utilizzare nei modelli F24 per la fruizione dei crediti d’imposta definiti dal piano Transizione 4.0.

Come noto, i crediti che si maturano a seguito degli investimenti, siano essi in beni strumentali semplici (non 4.0), di tipo 4.0 o immateriali (software) possono essere fruiti mediante F24, inserendo nella sezione Erario del modello i relativi codici con l’ammontare della somma compensata.

Nelle tabelle che seguono riportiamo lo schema dei codici.

 

Per investimenti effettuati dal 01-gen-2020 al 15-nov-2020.

Fruizione in 5 quote annuali di pari importo (3 per gli investimenti in beni immateriali) a decorrere dall’anno successivo a quello di entrata in funzione dei beni per i beni ordinari, a decorrere dall’anno successivo a quello dell’avvenuta interconnessione per i beni 4.0.

Beni strumentali “semplici” (non 4.0) - Codice 6932 - Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi (diversi dai beni di cui agli allegati A e B alla legge n. 232/2016) – art. 1, comma 188, legge n. 160/2019

Agevolazione al 6%

Beni strumentali materiali 4.0 - Codice 6933 - Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’allegato A alla legge n. 232/2016 – art. 1, comma 189, legge n. 160/2019

40% per investimenti fino a 2,5 milioni;

20% per investimenti tra 2,5 e 10 milioni

Beni immateriali 4.0 (software 4.0) – Codice 6934 - Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’allegato B alla legge n. 232/2016 – art. 1, comma 190, legge n. 160/2019

Agevolazione al 15%

 

Per investimenti effettuati dal 16-nov-2020.

 

Fruizione in 3 anni (1 anno per le aziende con ricavi inferiori ai 5 milioni di euro) a decorrere dallo stesso anno di entrata in funzione dei beni per gli investimenti in beni materiali e immateriali semplici e a decorrere dall’anno di avvenuta interconnessione per i beni 4.0.

Beni strumentali “semplici” materiali e immateriali (non 4.0) - Codice 6935 - Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi (diversi dai beni di cui agli allegati A e B alla legge n. 232/2016) – art. 1, commi 1054 e 1055, legge n. 178/2020

Agevolazione al 10%, elevata al 15% se per finalità di smart working

Beni strumentali materiali 4.0 - Codice 6936 - Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’allegato A alla legge n. 232/2016 – art. 1, commi 1056 e 1057, legge n. 178/2020

Agevolazione 2021:

50% fino a 2,5 milioni

30% tra 2,5 e 10 milioni

10% tra 10 e 20 milioni.

 

Agevolazione 2022:

40% fino a 2,5 milioni

20% tra 2,5 e 10 milioni

10% tra 10 e 20 milioni.

Beni immateriali 4.0 (software 4.0) – Codice 6937 - Credito d’imposta investimenti in beni strumentali nuovi di cui all’allegato B alla legge n. 232/2016 – art. 1, comma 1058, legge n. 178/2020

Agevolazione al 20% per tutta la durata del piano

 

Qui sotto puoi scaricare la risoluzione dell'AdE n. 3/E 13-gen-2021 contenente maggiori dettagli.

 

Download
Risoluzione-AdE-3E-Codici-F24-Credito-Im
Documento Adobe Acrobat 615.7 KB

 Cerchi dei professionisti seri che ti supportino nel percorso di innovazione digitale?

Svolgi attività di R&S e vuoi accedere al credito d'imposta?

Intendi effettuare investimenti 4.0, ma non hai punti di riferimento?

Cerchi qualcuno che sia in grado di darti un parere tecnico competente?

Necessiti di una perizia giurata per i tuoi investimenti 4.0?

 

Che cosa stai aspettando?

CONTATTACI SUBITO, anche per una semplice consulenza.